Il progetto

SITO IN COSTRUZIONE

CANTI PARTIGIANI IN ROCK, REGGAE, FUNKY, SOUL…

Durante la Guerra di Liberazione dal Nazifascismo in Italia (1943-1945) furono create delle canzoni dagli stessi Partigiani, a volte modificando il testo di canzoni di guerra, popolari o di protesta già esistenti, oppure componendo anche la musica originale. In molti casi si è trattato di scrittura collettiva.

E’ la storia di una generazione di giovani che ha scelto la vita partigiana e i suoi ideali, rischiando e perdendo la vita per liberare il Paese da venti anni di fascismo e dalla occupazione nazista. La Resistenza all’oppressione, alla barbarie, alla fame, al freddo, alla paura è rappresentata poeticamente nei testi, a volte battaglieri e orgogliosi di fronte al nemico, a volte romantici pensando alla mamma e alla bella da ritrovare a casa, o tristi al pensiero delle morti, distruzioni e povertà a cui si volle porre fine a tutti i costi. E a caro prezzo ci si riuscì.

ACHTUNG! BANDITEN fu scritto dai nazisti occupanti sui muri delle case e su cartelli nelle zone di montagna in cui operavano le formazioni partigiane.

Dalla fine della guerra ad oggi questi canti sono eseguiti principalmente a cappella, salvo rare eccezioni come Bella Ciao, arrangiata nelle versioni più diverse e cantata in molte parti del mondo come canto di libertà per eccellenza.

Il progetto ACHTUNG! BANDITEN vuole ridare attualità, freschezza e godibilità a questo patrimonio politico, culturale e ai suoi valori, che occorre mantenere vivi, riaffermare con forza e diffondere alle nuove generazioni, soprattutto in questo momento storico in cui appare molto concreta la minaccia di una involuzione autoritaria, razzista, nazionalista e  di un nuovo impoverimento delle popolazioni  in tutta Europa e nel mondo a vantaggio delle classi dominanti.

I canti partigiani sono proposti con arrangiamenti contemporanei elettrici che fanno riferimento principalmente al rock e agli altri generi con esso ibridati come il funk, il reggae, lo ska, le ballate.

E’ musica da festa, da ballare e cantare, per non dimenticare, resistere e guardare avanti.